Top Navigation

Left Navigation

Content

Ultimo Aggiornamento 17 agosto 2018

Copertina di Tradizioni eccentriche

Tradizioni eccentriche
Filosofie dell'eccedenza

isbn: 9788884101945
pagine: 154
prezzo: 18.00 €
Collana «Philosophia», 29
anno 2013

Autori:
Cristina Tosto, Elia Carrai, Camilla Pieri, Marta Mauriello

A cura di:
Fabio Bazzani

Facebook

Questo libro prosegue l’indagine avviata con il volume Etiche negative. Critica della morale sociale, da noi pubblicato nel 2011. Come allora, anche nelle pagine presenti vengono discussi e ridefiniti molti dei temi trattati nel quadro di differenti corsi universitari ed incontri seminariali. L’attenzione si concentra sul formarsi di tradizioni di pensiero che risultano riscrittura, approfondimento oppure oltrepassamento di un Discorso che viene scorto come già-trovato, “matematicamente” appreso ed inconsapevolmente reiterato. Queste tradizioni vengono denotate come “eccentriche” rispetto ad una centralità paradigmatica nel cui alveo si situa appunto un dato di “appartenenza” al sapere/agire dato. In discussione sono il moderno ed il nichilismo che lo accompagna e lo caratterizza. Sotto questo riguardo, trovano spazio le riflessioni di Schopenhauer e di Heidegger, quelle di Nietzsche e di Dostoevskij, nonché una doppia, sofferta, prospettiva teologica, a margine di un’avvertenza d’impossibilità nel continuare a pensare la relazione Dio-Uomo-Mondo secondo le categorie della dottrina tradizionale, a seguito degli esiti annichilenti le individualità propri di pratiche conseguenti all’essere paradigmatica-
mente appartenenti.

Sommario:

Fabio Bazzani
Pensare il Nulla? Schopenhauer: l’esistenza come mancanza

Cristina Tosto
Ritratti di eccedenza. Uomini dell’oltre fra Dostoevskij e Nietzsche

Camilla Pieri
Heidegger. Stravaganza ed eccentricità

Marta Mauriello
Al di là della tradizione teologica. Jonas (e Pareyson): pensare Dio oltre Dio

Elia Carrai
Tra essere e nulla. L’irriducibilità dell’io e la pretesa cristiana

Sidebar

Footer