Top Navigation

Left Navigation

Content

Ultimo Aggiornamento 13 ottobre 2017

Copertina di Gli uomini del cortocircuito

Gli uomini del cortocircuito
Per una critica dell'infantilismo ipermoderno

isbn: 9788884102669
pagine: 100
prezzo: 10.40 €
Collana «Brevia», 30
anno 2017

Autore:
Luca Baldassarre

Facebook

Uomini del cortocircuito, Kurzschluss-Menschen, scrive Siegfried Kracauer, sono coloro che fuggono «a rotta di collo dal vuoto e dal “fuori” per infilarsi velocemente in un guscio protettivo». Questi uomini, «deboli di ragione e di fede», pur di non sprofondare vivono in un «involontario autoinganno» e perciò «sono costretti a mantenersi in uno stato di ebbrezza costante».

L’attuale società digitale, sottolinea il filosofo statunitense Fredric Jameson, è di per se stessa un guscio protettivo che garantisce l’ebbrezza, che preserva dal conflitto lacerante e rassicura su una parvente “salute”. La società digitale, la sua salute di sola parvenza, è la liquidazione neocapitalistica di quel «paradigma immunologico» proprio, invece, della tradizione moderna, su cui insiste il pensatore coreano Byung-Chul Han.

Sono questi alcuni temi e alcune figure intorno a cui si snoda l’originale percorso di riflessione di Luca Baldassarre che, nel presente volume, pone a frutto gli strumenti teorici offerti dalla Scuola di Francoforte, e in partico- lare da Theodor Adorno, per leggere l’attualità del nostro frammentato vivere individuale e sociale.

Sidebar

Footer