Top Navigation

Left Navigation

Content

Ultimo Aggiornamento 8 settembre 2019

Copertina di Ipazia

Ipazia
Donna colta e bellissima fatta a pezzi dal clero

isbn: 9788884102928
pagine: 48
prezzo: 10,90 €
Collana «La Biblioteca d'Astolfo», 9
anno 2019
5░ edizione

Autore:
John Toland

A cura di:
Federica Turriziani Colonna

Facebook

 

La splendida Ipazia, filosofa e matematica del IV secolo, fu selvaggiamente uccisa e fatta a pezzi, bruciata e ridotta in cenere. Mandante dello scempio fu “un assassino dalle mani pulite”, Cirillo, vescovo di Alessandria, poi nominato Santo dalla Chiesa Cattolica ed ancor oggi festeggiato ogni 27 Giugno.

In questo pamphlet del 1720, il celebre filosofo illuminista John Toland ricostruisce le vicende che portarono all’uccisione di Ipazia e alla lacerazione del suo corpo, denunciando non solo il profilo criminale della Chiesa, ma anche la situazione di assoluta emarginazione che le donne vivevano in quel tempo ... e certo anche oltre quel tempo ... Nel lungo titolo del pamphlet, tutto questo viene significativamente rappresentato: «Ipazia. Storia di una donna bellissima, virtuosa, colta, e poliedrica; fatta a pezzi dal Clero di Alessandria per appagare l’orgoglio, l’invidia e la crudeltà del suo Arcivescovo, comunemente conosciuto, ma immeritatamente reso santo, Cirillo». Non un libro di “fantasia”, dunque, ma un’opera che presenta una precisa documentazione storica sulla figura di Ipazia e sul suo tempo. Lo scritto di Toland è il miglior documento su Ipazia attualmente disponibile. Le vicende che narra sono la testimonianza della persecuzione maschile nei confronti delle donne e dell’oppressione fondamentalista nei confronti del libero pensiero.

 

 

Sidebar

Footer