Top Navigation

Left Navigation

Content

Ultimo Aggiornamento 15 ottobre 2018

Copertina di La grande mistificazione

La grande mistificazione
C'era una volta un Messia in Israele

isbn: 9788884101822
pagine: 156
prezzo: 17.80 €
Collana «Il diforÓno», 40
anno 2012

Autore:
Filippo Gentili

Facebook

La grande mistificazione a cui il titolo allude è quella che presenta Gesù come Redentore dell’umanità
intera. Ma i quattro Vangeli canonici sostengono ben altro: Gesù non si sarebbe mai interessato delle
sorti di tutta l’umanità, ma sempre e soltanto di quella dei circoncisi figli del popolo d’Israele, da lui
considerati esclusivi destinatari della sua predicazione.

Il libro di Filippo Gentili non solo vuol fare giustizia di questa particolare mistificazione, ma anche
tentare di rispondere alla seguente domanda: per quale motivo le fedi religiose sussistono ancora nonostante il decadere dei valori che le generarono? Infatti, in quanto specchio e strumento della diffusione
di quei valori, ne avrebbero dovuto condividere il destino di progressiva scomparsa. Ma così non è stato ed ora la situazione presenta un triste paradosso: le società occidentali, figlie dell’Illuminismo e della Dichiarazione dei Diritti dell’Uomo, adorano un Dio intollerante, sanguinario, schiavista, razzista e
misogino; un Dio, cioè, che incarna tutto ciò contro cui quelle società hanno dovuto lottare per divenire ciò che sono. Si tratta di un paradosso che offusca persino le capacità di critica e che impedisce di
cogliere il senso effettivo di quanto accade nel mondo e nella storia dell'uomo.

Sidebar

Footer