Top Navigation

Left Navigation

Content

Ultimo Aggiornamento 13 ottobre 2017

Copertina di L'uno e il molteplice

L'uno e il molteplice


isbn: 9788884102355
pagine: 342
prezzo: 34.00 €
Collana «Philosophia», 38
anno 2016

Autore:
Paolo Landi

Facebook

Il pensiero di Parmenide, ben oltre la lettura che Heidegger ne fornisce, rappresenta un germe che si sviluppa e cresce fino al sistema hegeliano. È in questo arco di tempo, complesso e riccamente articolato, che l’uno trova il proprio orizzonte più vasto, la sintesi stessa di tutte le variazioni fondamentali del classico. Ma al di là degli estremi e della possibile ricostruzione della serie degli intermedi, è possibile tracciare un originale disegno dell’uno grazie alle figure e ai modi di espressione propri della riflessione di Husserl e del suo lascito fenomenologico. E in ossequio della dignità profonda del presupposto, è anche possibile vincolare l’indagine sull’uno ai limiti di quell’esperienza che quotidianamente compiamo, senza dimenticare lo scarto della speculazione e i suoi obblighi problematici, che non si limitano ad un’attenzione verso l’istanza di una conferma, bensì che frequentemente vengono situandosi nella prospettiva di un oltrepassamento. Così una dottrina fenomenologica dell’esperienza e del tutto che l’autore ha perseguito in altre opere, ancora una volta si trova ad attingere al paradosso inerente al rapporto tra il tutto e il non essere che lo delimita, alla questione della dicotomia tra interno ed esterno, e ad un prospetto monadologico nel quale il molteplice sembra addirittura trionfare. Nel presente lavoro, gli scorci forniti dai temi in questione riguardano l’indice mobile di una correlazione fra l’uno e il molteplice, che si profila in modo costante generando contesti aperti.

Sidebar

Footer