• Etiche Negative
  • Critica della morale sociale
Copertina
9788884101686
170
19,00
Philosophia, 22
9788884101686
170
19,00
Philosophia, 22
Anche se costruito nel quadro di un insegnamento universitario, questo libro Ŕ tutt'altro che un mero esercizio accademico: infatti non intende semplicemente "parlare ai professori", bensý aspira a delinea-re inedite o poco sondate prospettive di ricerca. Il libro, coordinato da un docente di filosofia morale dell'UniversitÓ di Firenze, e che si avvale della collaborazione di alcuni giovani e validissimi studiosi, ha inteso occuparsi di "etiche negative": negative tanto sul versante dell'eccedenza rispetto alla morale sociale, al costume legato al sapere della "pubblica opinione", quanto sul versante dell'appartenenza a quella morale e a quel sapere. Ed Ŕ proprio l'insistenza sull'eccedere ci˛ che connota gli scritti del presente volume. Ciascuno, per suo verso, riflette intorno all'idea di una morale come cesura, come disappartenenza, radicata in filosofie che potremmo chiamare del non problematico. Sotto questo riguardo, la ricorrenza di temi legati ad autori quali Schopenhauer, Nietzsche, Dostoevskij, Husserl, Horkheimer, Adorno, Heidegger, Bataille, Camus e Sartre appare significativa.

– 30%
su tutti i volumi
+ 15 segnalibri in omaggio


Dettaglio