Top Navigation

Left Navigation

Content

Ultimo Aggiornamento 8 giugno 2022

Copertina di Il radicamento

Il radicamento
Preludio ad una dichiarazione dei doveri verso l'essere umano

isbn: 9788884103239
pagine: 260
prezzo: 28,90 €
Collana «Philosophia», 48
anno 2022

Autore:
Simone Weil

A cura di:
Edoardo Schinco

Facebook

Preceduto da un ampio saggio di Edoardo Schinco che introduce al pensiero di Simone Weil, Il radicamento è qui proposto in una nuova traduzione, aderentissima al testo originale e corredata da un ampio apparato di note esplicative. Partorita nel 1943, nella sanguinosa temperie della Seconda Guerra mondiale, l’opera si presenta come una riflessione organica sulle cause che hanno condotto l’Europa al collasso, sino ad un ripensamento complessivo intorno alle fondamenta stesse della modernità occidentale.
La retorica dei diritti, le storture del capitalismo, l’abominio del nazismo tedesco e del comunismo sovietico, il declino delle comunità, il dominio della tecnica, la perdita della trascendenza, l’idolatria dello Stato e della forza bruta sono solo alcuni dei fenomeni connessi alla “malattia” dello sradicamento. Magistralmente offerti al lettore quale potente affresco di una intera vicenda umana, nel Radicamento Simone Weil tenta di mettere a punto un progetto di modernità alternativa, costruita sul rispetto della dignità di tutti, sulla responsabilità personale, sul dovere verso l’essere umano, sull’empatia con il prossimo, sulla rinuncia alla forza. Un libro imprescindibile, secondo Albert Camus: «È impossibile immaginare per l’Europa una rinascita che non tenga conto delle esigenze che Simone Weil ha definito ne Il radicamento».

Sidebar

Footer